fbpx
tè freddo fatto in casa



La bevanda dell’estate non è la Coca Cola o la Sprite, la bibita dell’estate è il tè freddo, meglio se fatto in casa!


Tornate a casa dopo un pomeriggio di sole, la prima cosa che fate? Aprire il frigorifero e bere un bel bicchiere di tè freddo fatto in casa! Buonissimo!


In questo articolo noi di Pensavital vogliamo proporvi la nostra ricetta per il tè freddo fatto in casa perfetto: buono e poco zuccherino.


Storia del tè


Il tè è la bevanda delle ritualità, dal famoso “tè delle 5 della Regina” alle cerimonie tradizionali cinesi. Qual è la storia del tè?


I primi riferimenti testuali sul consumo di tè in Cina risalgono addirittura al III secolo,
anche perché i monaci buddisti usavano bere questa bevanda durante i loro rituali. Nel 760 venne anche scritto un Canone del tè, che aiutò a diffondere la bevanda in tutta la Cina.


Sembra che il tè sia giunto in Europa grazie al portoghese Gaspar da Cruz che, nel 1560, raccontava che chiunque entrasse in casa di un cinese di rango elevato era omaggiato con una bevanda che assomiglia all’acqua, “rossiccia e molto terapeutica”.


Divenuto popolare in Francia e Paesi Bassi, il tè inizia ad essere servito nei locali nel 1657 in Inghilterra. Gli inglesi, infatti, diventano veri e propri appassionati di tè, tanto da consumarlo varie volte al giorno: per colazione, al pomeriggio servito con tartine e, spesso, anche dopo cena.


Proprietà del tè


Il nostro tè fatto in casa ha tante proprietà nutrizionali, basti pensare che le foglie e i germogli del tè verde contengono la più alta percentuale di principi antiossidanti che si possono trovare in natura.


Anche il tè nero ha un’azione antiossidante, grazie alla presenza di flavonoidi e catechine, che contribuiscono a rinforzare le funzioni cardiache e mantenerci in salute. Queste sostanze riducono il colesterolo LDL e i trigliceridi, per questo sono ottime alleate i chi soffre di disturbi cardiovascolari.


Il tè è particolarmente indicato anche perché ha proprietà detossinanti, perché stimola la diuresi e favorisce l’eliminazione di grassi, zuccheri e tossine. Ha anche un’azione remineralizzante e stimola il metabolismo di ossa e tessuti dato che contiene un’alta percentuale di fluoro.

Tè freddo fatto in casa, la ricetta 1

Tè freddo fatto in casa, la ricetta



Ingredienti

  • 2l di acqua
  • 4-5 cucchiai di zucchero di canna
  • 5 bustine di tè o 3 cucchiai di tè sfuso
  • 1 limone intero (per il tè al limone)
  • 2 pesche (per il tè alla pesca)


Procedimento


Chiaramente, a seconda della qualità di tè che sceglierete, il vostro tè freddo fatto in casa avrà sapori diversi. Meglio usare tè sfuso anziché quello in bustine ma, se utilizzate tè in bustina scegliere una marca di qualità.


Per cominciare versate l’acqua in una pentola e aggiungete lo zucchero di canna, quindi portate a bollore.

Quando lo zucchero sarà completamente sciolto, spegnete il fuoco e aggiungete le bustine di tè o le foglie di tè sfuse. Lasciate in infusione per un tempo che varia dai 3 ai 5 minuti.


Filtrate il tutto, eliminando le foglie di tè o le bustine, quindi aggiungete la scorza di limone (evitate la parte bianca, che è più amara) e le pesche tagliate a pezzi. Lasciate in infusione per altri 30 minuti, quindi eliminate le scorze e la pesche e aggiungete il succo di limone.


Fate raffreddare a temperatura ambiente e versate il vostro tè freddo fatto in casa in una bottiglia, quindi riponetelo in frigorifero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.